immagine-preview

Mag 6, 2019

Ecco Shiva Exo, l’esoscheletro che aiuta gli operai a sollevare i pesi

Le Ferrovie francesi hanno progettato un esoscheletro multifunzionale in grado di aiutare i suoi operai alleggerendone notevolmente lo sforzo fisico necessario a sollevare oggetti pesanti. Il prodotto sarà in vendita da luglio 2019

La notizia arriva dalla Francia, e viene riportata dal quotidiano nazionale Le Figaro. Dalla collaborazione tra SNCF (Société Nationale des Chemins de fer Français) e la startup Ergosanté Technologie è nato Shiva Exo, un nuovo tipo di esoscheletro, in grado di assistere il personale “in compiti fisicamente vincolanti”. Una novità che potrebbe cambiare il mondo del lavoro, alleggerendo notevolmente lo sforzo fisico necessario a sollevare oggetti pesanti.

Chi lo indossa riesce a sollevare pesi considerevoli con meno sforzo e senza danni fisici. Come spiega Le Figaro, il lavoro che ha portato alla realizzazione di Shiva Exo è durato quattro anni e ha richiesto 340 studi ergonomici. Il risultato è un prodotto polifunzionale che la società francese definisce: l’equivalente di cinque esoscheletri in uno. L’obiettivo è di alleggerire gli sforzi fisici degli operai e renderli meno usuranti nella vita quotidiana.

L’esoscheletro di SNCF sarà a disposizione degli addetti alla manutenzione, logistica e meccanici entro la prossima estate: la data di consegna della versione finale dei nuovi esoscheletri per le Ferrovie Francesi dovrebbe avvenire il 13 maggio. Il prodotto sarà liberamente in vendita da luglio 2019.

Shiva Exo l’esoscheletro 5 in 1 che aiuta gli operai

Nuove armature leggere per braccia e gambe iniziano a diffondersi negli ambienti di lavoro, soprattutto nelle catene di montaggio, e si stanno dimostrando molto utili per migliorare la sicurezza e la salute dei lavoratori. In futuro potrebbero consentire di ridurre gli incidenti, oltre a rendere meno frequenti malattie professionali tipiche di lavori usuranti, come il trasporto di materiale o l’utilizzo di attrezzi pesanti.

Gli esoscheletri sono strutture che si applicano sul corpo per sostenere la muscolatura e la tenuta delle ossa, soprattutto in caso di forti sollecitazioni. Il termine identifica per lo più armature “attive”, cioè con motori o altri sistemi per farle muovere, rispetto a quelle “passive” come le classiche armature d’epoca medievale.

 

La Società nazionale delle ferrovie francesi è la prima compagnia ferroviaria al mondo a usare questo tipo di prodotto dal momento che, gli altri esoscheletri attualmente disponibili non sono multiuso.

La startup Ergosanté Technologie ha raccontato che durante la fase di progettazione di Shiva Exo, SNCF non era soddisfatta dello stato dell’arte dei prodotti in circolazione, e per soddisfare le sue richieste è stato necessario sviluppare un prodotto studiato appositamente, che poi ha riscosso interesse anche da parte di altri prestigiosi clienti proprio in virtù della sua flessibilità. A breve anche Airbus Helicopters adotterà Shiva Exo.

Tecnicamente, Shiva Exo è realizzato per il 90% in materiali compositi, alcuni dei quali prodotti con la stampa 3D, ed è leggero ma robusto e soprattutto flessibile. Il progetto tecnico è iniziato a marzo 2017, Shiva Exo è stato testato a partire dal 20 gennaio 2018 presso il Technicentre de Bischheim vicino a Strasburgo, dove 20 persone hanno provato ad eseguire le loro mansioni quotidiane indossando l’esoscheletro multifunzione.

 

Shiva Exo garantisce il supporto per il collo quando chi lo indossa alza lo sguardo, per la postura del braccio quando viene sollevato, e per la flessione del tronco. Dotato di una molla regolabile, serve anche come ausilio alla movimentazione, per questo facilita l’uso di utensili pesanti.

La data di consegna della versione finale dei nuovi esoscheletri dovrebbe avvenire il 13 maggio, mentre l’approvazione per l’uso da parte del personale è prevista per la fine di giugno. Il prodotto sarà liberamente in vendita da luglio 2019.

 

Tutelare la salute con l’innovazione

Anche se molto del lavoro nelle fabbriche dell’industria è ultimamente automatizzato, ci sono ancora numerose mansioni che possono essere svolte solo da esseri umani, soprattutto in alcuni passaggi della catena di montaggio. Sollevare centinaia di volte lo stesso trapano ogni giorno non è solo faticoso: comporta sforzi ripetuti che a lungo andare possono causare crampi, infiammazioni e nei casi più gravi artrosi. Oltre a essere un disturbo talvolta invalidante, le malattie professionali sono un costo per le aziende, che hanno quindi l’interesse di tutelare la salute dei loro impiegati e più in generale per la società.

 

I progressi raggiunti negli ultimi decenni, soprattutto nella scienza dei materiali, hanno permesso di realizzare esoscheletri più resistenti e leggeri, e più comodi da indossare. Shiva Exo rappresenta un’evoluzione innovativa in questo campo. Prezzo di circa 7000 euro.

 

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter