"Occupato o rimborsato" la promessa di Boolean Careers, l'academy per programmatori - Smart Working
single.php

Ultimo aggiornamento il 3 febbraio 2020 alle 10:12

“Occupato o rimborsato” la promessa di Boolean Careers, l’academy per programmatori

Con un un 98% di employment rate l'accademia italiana ha già formato e inserito in azienda più di 180 sviluppatori e oggi scommette sulla preparazione dei propri studenti

Trasformiamo la tua passione in una carriera. Se non trovi lavoro, ti rimborsiamo”: è la promessa di Boolean Careers, tech academy che si avvale di professionisti di alto livello per insegnare, completamente da remoto, le basi della programmazione agli studenti di tutta Italia. Oggi far combaciare domande e offerte professionali è una vera e propria missione quasi impossibile in molti settori professionali, ma è altrettanto vero che il mercato del lavoro del settore informatico è in continua evoluzione e tra le figure più ambite spiccano programmatori per web, mobile e gestione dei dati. La mancanza di competenze ICT è un problema diffuso in tutta Europa: secondo le previsioni frutto di elaborazioni dell’Area Lavoro, Welfare e Capitale Umano di Confindustria sulla base di dati Istat e Unioncamere saranno circa 200mila i posti di lavoro a disposizione nel prossimo triennio (2020-2022) nei settori della meccanica, dell’ICT, dell’alimentare, del tessile, della chimica e del legno-arredo. 

La missione di Boolean Careers, che va a segno per il 98% dei collocamenti

Boolean Careers collabora strettamente con gli hiring partner che, faticando a trovare web developer qualificati, si affidano alla tech academy per la ricerca di junior web developer da inserire in organico. Nata nel 2018 dall’idea di due giovani imprenditori – Fabio Forghieri e Roberto Marazzini – Boolean Careers si ispira al concetto dei bootcamp americani associando tutti i vantaggi dell’insegnamento da remoto.  Definendosi “la prima azienda italiana a offrire lezioni online in diretta per aspiranti web developer a cui offre supporto, attraverso un dipartimento placement dedicato, nella ricerca di un impiego nel settore”, Boolean Careers adesso è pronta a lanciare la garanzia money back per gli studenti italiani, forte di un 98% di employment rate. L’accademia ha già formato e inserito in azienda più di 180 sviluppatori e oggi scommette sulla preparazione dei propri studenti garantendo un rimborso completo (pari al 100% della retta sostenuta per la partecipazione) a coloro che non trovano lavoro entro 6 mesi dalla fine del corso.

 

 

Un programma di 700 ore affiancati da un career coach

Il programma viene applicato a tutti gli studenti di un’età compresa tra i 18 e i 40 anni che hanno portato a termine il corso semestrale con successo e che, nella successiva ricerca di un impiego, sono stati supportati da un Career Coach Boolean. Per poter usufruire dei servizi offerti dal dipartimento placement attraverso la figura del Career Coach, gli studenti sono tenuti a seguire l’ 80% delle lezioni teoriche e a completare e consegnare almeno il 90% degli esercizi assegnati. Le 700 ore previste sono divise in teoria ed esercitazioni pratiche, con lezioni trasmesse in diretta dall’Aula Virtuale Boolean. Fino ad oggi si sono iscritti a Boolean Careers studenti prevalentemente residenti in Lombardia, Lazio, Piemonte, Toscana, Campania, Sicilia, Puglia ed Emilia Romagna.

Curiosità: Boolean Careers è un tributo a George Boole, matematico e logico britannico vissuto a metà del 1800. “Boolean” è l’aggettivo che identifica ciò che è connesso alla logica matematica, della quale proprio lui ha la paternità. L’opera di Boole è stata la base degli studi sui circuiti elettronici e sulla commutazione, e ha costituito un passo importante verso la concezione dei moderni computer. In informatica gli operatori booleani sono i termini “and”, “or” e “not”, utilizzati nella programmazione insieme ai valori di “vero” o “falso”, nei motori di ricerca e nella progettazione dei circuiti logici dei computer.

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter